Home page
News
Appuntamenti
Comunicati Stampa
Martedì, 22 Ottobre 2019 CERCA   CONTATTI

 
Statuto
Segretario politico
Modulistica
Trasparenza
 
POPOLARI UDEUR : Comunicati Stampa Invia news  |  Scarica PDF
11.07.2010 - MASTELLA: IMMUNITA', DE MAGISTRIS RINUNCI
Articolo pubblica da "Il Giornale" nella versione telematica di domenica 11 luglio 2010
 

Botta e risposta fra l'ex Guardasigili e l'europarlamentare dell'Idv dopo l'articolo del Giornale che rivela come l'ex Pm sotto accusa per le frasi dell'inchiesta Why Not imiti Di Pietro che utilizzò lo scudo Ue. Clemente: "Se è uomo d'onore rinunci". La replica: "è stato il ministro della Giustizia che ha tentato di fermarmi, riuscendoci" 

"De Magistris, l'uomo antiscudo, che per sé invoca l'immunità? Sono problemi suoi che dovrà giustificare con i suoi elettori. Siamo in presenza di una doppia morale". Così il leader dei Popolari per il Sud, Clemente Mastella, parlando con l'Ansa commenta quanto riportato oggi dal 'Il Giornale', secondo cui l'europarlamentare dell'Idv avrebbe chiesto di avvalersi dell'immunità parlamentare per non rispondere in giudizio di diffamazione ai danni dello stesso ex Guardasigilli. "Giudichi chi deve giudicare. So soltanto - aggiunge Mastella - che quella di Catanzaro è stata una brutta pagina scritta e bisognerà fare chiarezza in ogni sede".

De Magistris: immunità per non essere silenziato "Mastella è stato il ministro della Giustizia che ha tentato di fermarmi, riuscendoci, con la complicità di altri pezzi deviati delle istituzioni. Lo ha fatto usando i suoi poteri di ministro e lo ha fatto mentre indagavo su di lui e i suoi sodali". Così l'europarlamentare dell'Idv, Luigi De Magistris, replica alle parole dell'ex Guardasigilli. "Ho subito decine di procedimenti penali, civili, amministrativi (tutti strumentali e dimostratisi infondati) - aggiunge - dai quali mi sono difeso e mi difenderò nelle aule di giustizia. Diverse sono le opinioni costituzionalmente garantite espresse come parlamentare, rispetto alle quali Mastella dovrebbe rispondere politicamente e non chiedendo 1 milione di euro dinanzi al Tribunale di Benevento, dopo aver avuto torto pieno in sede penale". "Con riferimento alla vicenda che lo riguarda - conclude De Magistris - Mastella fa finta di non sapere che la magistratura penale di Salerno ha archiviato le denunce che egli ha presentato, affermando che le mie indagini erano legittime e che sono stato illegalmente fermato proprio con il suo contributo. Del resto il capo degli ispettori che aveva sguinzagliato era Miller, che in queste ore abbiamo appreso essere solito frequentare una cricca piduista ed eversiva. In Italia siamo al regime, dunque non mi farò trascinare in cause milionarie da parte di quanti vogliono silenziarmi".

L'ex Guardasigilli: se è uomo d'onore rinunci "Se l'ex pm di Why not è uomo d'onore - Mastella alla nota di De Magistris - rinunci all'immunità parlamentare, per la quale solo a parole si batte. Vedremo allora chi ha ragione: lui, che grazie alle sue inchieste campate per aria è riuscito ad entrare nella Casta che tanto critica, o il sottoscritto nei cui confronti sia la Procura di Catanzaro che il gip si sono pronunciati per l'archiviazione, sottolineando fra l'altro nella sentenza che la notizia di reato di cui parla De Magistris era infondata. Questi - conclude Mastella - sono i fatti, tutto il resto è un meschino tentativo di De Magistris di sfuggire alle sue responsabilità: penali e civili".


.:: Indietro  |  Archivio ::.
 
Iniziative editoriali | News | Appuntamenti | Comunicati stampa | Contatti | Credits