Home page
News
Appuntamenti
Comunicati Stampa
Lunedì, 23 Settembre 2019 CERCA   CONTATTI

 
Statuto
Segretario politico
Modulistica
Trasparenza
 
POPOLARI UDEUR : News Invia news  |  Scarica PDF
11.06.2010 - LETTERA DEL SEGRETARIO MASTELLA AL DIRETTORE DE "LA STAMPA"
In riferimento all'articolo apparso in data odierna
 

Roma, 11 giugno 2010

 

 

            Gentile Direttore,

chiarisco subito che, per quanto mi riguarda, resto affezionato al mio ddl sulle intercettazioni votato con soli 7 astenuti da tutti i deputati di maggioranza e di opposizione, compresa l’Italia dei Valori, e poi insabbiato al Senato anche da una parte di quella sinistra che oggi critica l’attuale disegno di legge governativo.

Ciò premesso, mi permetta – con riferimento a quanto scritto oggi dal Suo Giornale a pag. 2 – un paio di osservazioni:

1)     sulla vicenda “why not”, secondo quanto ha scritto  la Procura di Catanzaro nella richiesta di archiviazione a mio carico, io sono stato illegalmente intercettato. Non solo, ma – osserva la stessa Procura – “ risulta con assoluta evidenza l’insussistenza  di elementi utili a proiettare in giudizio una sostenibile accusa a carico del Sen. Mastella”. Tutto questo mi pare non venga mai, dai miei critici, tenuto nella debita e legale considerazione.

2)    Quanto alla intercettazione relativa alla frase  di mia moglie nei confronti del Dott. Annunziata ( “allora per quanto mi riguarda lui è un uomo morto” ), mi pare evidente che si tratta solo di una generica espressione comune, abbastanza diffusa nel parlare di tutti i giorni, assolutamente priva di qualsiasi intenzione di minaccia, come invece spesso si tenta di far credere dai soliti critici della Famiglia Mastella.

 

Cordialmente

 

                                                                    Clemente Mastella


.:: Indietro  |  Archivio ::.
 
Iniziative editoriali | News | Appuntamenti | Comunicati stampa | Contatti | Credits