Home page
News
Appuntamenti
Comunicati Stampa
Sabato, 18 Novembre 2017 CERCA   CONTATTI

 
Statuto
Organigramma
Parlamento
Segretario politico
Presidente del Consiglio Nazionale
Vice segretari
Capo segreteria
Segreteria politica
Ufficio organizzativo
Ufficio enti locali
Ufficio stampa
Ufficio tesseramento
Movimento giovanile nazionale
Modulistica
Trasparenza


Lavoro e Welfare
Consulta della funzione pubblica europea
Responsabile relazioni istituzionali con la Cittą Stato del Vaticano ed il mondo cattolico
Vita e famiglia
 
POPOLARI UDEUR : News Invia news  |  Scarica PDF
18.05.2011 - "APPOGGIO AL PDL? NON HO DECISO MA SONO PRONTO A DARE UNA MANO"
di Stella Cervasio, da "Repubblica" del 18/05/2011
 
Onorevole Mastella, lei aveva detto: "Se vince De Magistris mi suicido" "Lui ha detto tante stronzate su di me, ne ho detta una anch'io. Ma era un paradosso, un modo per dire che se vinceva sarebbe stato un disastro. Mia moglie al processo davanti ai giudici disse di una persona "quello è un uomo morto", io ho preferito dire che morivo io, sennò mi avrebbero arrestato. Non è un OK Corral tra me e lui. Prendo atto del suo grande risultato". 

Il suo invece come lo giudica? Non è stato neanche eletto consigliere e non ha seggi. "No, è un ottimo risultato. Nonostante i vari De Magistris che si sono succeduti nei miei riguardi, sono quasi al 3% a Napoli, dopo l'Udc ci siamo noi, quasi a 20mila voti tra Benevento, Salerno, Avellino e Caserta: risultato che è più che eccezionale nelle condizioni date. Considerato che ho cacciato io i soldi per fare la campagna e non so se De Magistris o altri possono dire altrettanto".
 
Secondo lei chi vince tra Lettieri e De Magistris? "Un pensiero ce l'ho ma non lo dico". 

Ma lei sarebbe disposto a votare Lettieri? E in cambio di cosa? "Non ho deciso. E finora nessun contatto con lui". 

Lei mostra interesse per il Terzo polo. Che cosa metterà sul piatto della bilancia? "No, io ho detto che ne parlo con il Terzo Polo, del resto io sono stato terzista a Napoli. È sicuramente un'esperienza che andrebbe corroborata chiamando a raccolta quelli che ci credono". 

Che cosa vuole chiedere? "Ma no... Che mi può dare eventualmente? Mica loro sono al ballottaggio. Avremo solo un confronto per vedere se abbiamo la stessa opinione e arriviamo a una soluzione comune. Ci incontreremo. Se c'è un'ipotesi comune va bene, sennò pazienza. Se il Terzo Polo vuole allargarsi, noi siamo disponibili". 

Dica la verità: scherzava sul suicidio perché non credeva a un simile risultato, per De Magistris. "Napoli è come uno che soffre di cancro, dopo il medico va anche dallo stregone. Prendo atto, lui è andato benissimo. È molto teatrale, sta sulla scena". 

De Magistris ha preso molti voti nei quartieri popolari. "Si sa che lì c'è chi ha rancore, gli ex comunisti. Ditelo a De Magistris: io ho preso voti a mani pulite, nessuno ha pagato la mia campagna".

.:: Indietro  |  Archivio ::.
 
Iniziative editoriali | News | Appuntamenti | Comunicati stampa | Contatti | Credits